Date/dates: 27/05/2015
Time: 9:00 am - 12:00 pm


"Modelli di selezione vegetale e di tecniche agronomiche adatti alle condizioni pedo-climatiche locali"


Navdanya International vi invita a conoscere il progetto di cui è partner

  LIFE SEMENte parTEcipata

 

LIFE 13 ENV/IT/001258

“Modelli di selezione vegetale e di tecniche agronomiche adatti alle condizioni pedo-climatiche locali”

clicca sul nuovo sito per saperne di più e rimanere aggiornato

www.life-sementepartecipata.eu

e clicca mi piace sulla pagina Facebook

La prossima occasione di presentazione del progetto sarà il 27 maggio 2015 alle ore 9.00 presso l’Azienda di Cesa, di Terre Regionali Toscane,  partner del progetto. Leggi il programma completo

Life SEMENte ParTEcipata (LIFE ENV/IT/001258) è un progetto finanziato dall’Unione Europea, a cui Navdanya International partecipa come partner insieme al Dipartimento di Scienze delle Produzioni Agroalimentari e dell’Ambiente dell’Università di Firenze (capofila) e ai partner Stazione Consorziale Sperimentale di Granicoltura per la Sicilia, FIRAB (Fondazione Italiana per la Ricerca in Agricoltura Biologica e Biodinamica), Provincia di Grosseto, Regione Marche ed Ente Regionale Terre Toscane.

Attraverso la selezione partecipata il progetto mira ad ottenere varietà adatte ad ogni ambiente di coltivazione capaci di resistere meglio ai cambiamenti climatici, caratteristica non riscontrabile nelle varietà maggiormente coltivate e prodotte dall’industria sementiera.  Questo potrà garantire produzioni costanti ogni anno e un sistema produttivo che necessita di minor input energetici, mantiene la fertilità del suolo e rispetta l’ambiente.

Inoltre le varietà ottenute saranno selezionate anche per migliorare le caratteristiche qualitative e nutrizionali ed aumentare il grado di tolleranza delle persone che soffrono disensibilità al glutine.

“La selezione delle sementi”, spiega Mariagrazia Mammuccini, Vicepresidente e portavoce in Italia di Navdanya International”, sarà svolta insieme agli agricoltori che potranno poi mantenere e riprodurre autonomamente i semi, diventando in questo modo custodi attivi della biodiversità. Tali innovazioni incideranno positivamente sul reddito degli agricoltori, dato che i costi di produzione diminuiranno e sarà incrementato il valore dei prodotti ottenuti da una filiera integrata locale.”

“La selezione partecipativa evolutiva” dichiara il Prof. Stefano Benedettelli, coordinatore scientifico del progetto “ricalca in piccolo i percorsi che avvengono normalmente in natura nell’evoluzione della specie ed è solo rispettando le leggi della natura che è possibile un sostanziale risparmio energetico. L’utilizzo di materiale seminativo adattato all’ambiente di coltivazione è un modo per rispettare le esigenze produttive senza compromettere l’equlibrio ambientale”.

Webpage with more details: http://www.life-sementepartecipata.eu/index.php/en/

Organiser Website: http://www.life-sementepartecipata.eu/index.php/en/
Organiser Facebook Page: https://www.facebook.com/pages/Progetto-Life-SEMENte-Partecipata-13-Envit001258/1604825316470933

Location:

Loading Map....