Date/dates: 28/07/2015
Time: 6:00 pm - 8:00 pm


V° Workshop Nazionale e Internazionale ISDE Italia e Sardegna sulla Salute Globale  con Vandana Shiva


5th ISDE Italy/Sardinia National & International Workshop on Global Health

Download:

SARDINIA TERRA VIVAOpen letter to the Sardinian society
SARDIGNA TERRA BIALìtera aberta a sa sotziedade sarda
SARDEGNA TERRA VIVALettera aperta alla società sarda



Isde_Colori_120
Comunicato Stampa ISDE- Medici per l’Ambiente

Sardigna Terra Bia / Sardegna Terra Viva

V° Workshop Nazionale e Internazionale ISDE Italia e Sardegna sulla Salute Globale
con Vandana Shiva

28 luglio alle h.18.
Centro servizi del Nuraghe Losa Abbasanta (OR) Sardegna

Programma:

h 18 : Saluti delle autorità locali.
h 18,20: “Le criticità ambientali, sociali e sanitarie della Sardegna”, Vincenzo Migaleddu ISDE-medici per l’Ambiente.
h 18,40 : “Manifesto Terra Viva: da una economia lineare di consumo ad una economia circolare delle risorse”, Vandana Shiva Presidente Navdanya International.
h 20 :“ Proposta e discussione per un manifesto: Sardigna Terra Bia/Sardegna Terra Viva

La Sardegna e la Campania sono le regioni dove si registrano le aree contaminate più vaste (in totale 445 mila ettari in Sardegna e 345 mila ettari in Campania). In Sardegna 41 comuni sono compresi nei due SIN individuati di Porto Torres/Sassari e Sulcis Iglesiente/Guspinese. Poco più di un sardo su tre vive in un sito contaminato (contro una media italiana di uno su sei). Secondo l’Istituto Superiore di Sanità in 44 SIN (Siti di Interesse Nazionale per bonifica) si sono riscontati 10 mila decessi per tutte le cause e 4 mila per tutti i tumori in eccesso rispetto ai riferimenti regionali. I dati relativi ai SIN Sardi confermano il rischio sanitario esistente.

Sono oltre 35 mila gli ettari di territorio sardo sotto vincolo di servitù militare. Il 61 per cento delle servitù militari dello Sato italiano grava sull’Isola con i tre più grandi poligoni d’Europa. I siti inquinati di interesse regionale e locale Sardi (SIR) secondo i dati ISPRA sono 171 e solo per 5 si è provveduto a un’azione di bonifica. Negli gli alti SIR, SIN e nelle Servitù militari ancora si attende una efficace azione di bonifica.

I permessi di ricerca per energia geotermica e per idrocarburi liquidi e gassosi e per altre forme di produzione energetica, fino ad ora depositati e in diversa fase di approvazione, minacciano ora lo spazio di altri circa 200 mila ettari di territorio, entrando in competizione e/o marginalizzando le tradizionali attività agro-pastorali sarde; l’85% percento del cibo consumato nell’isola e distribuito dalle grandi catene commerciali è di importazione. I propositi di valorizzazione degli eccellenti prodotti locali rimangono sulla carta.

Esistono, già depositati, permessi di ricerca per idrocarburi nel mare prospicente la Sardegna che interessano circa 20 mila Km 2 (quasi come l’intera superfice dell’Isola). Ciò costituisce una minaccia per la biosfera marina del mediterraneo e non ultimo per le attività economiche che nell’isola vivono di turismo. Rimane ancora in sospeso il rischio che l’Isola sia scelta come deposito unico per le scorie nucleari.

Riteniamo che il paradigma economico proposto nel secolo scorso basato sull’estrazione lineare a senso unico delle ricchezze e delle risorse offerte dalla natura e dalla società dell’Isola abbia già messo in pericolo la resistenza, la stabilità dei territori e delle comunità. Serve riflettere su come promuovere azioni che riconcilino le attività produttive con i cicli della natura e con la salute e il benessere anche sociale delle popolazioni, evitando che prevalgano gli interessi finanziari e speculativi dei grandi gruppi.

A tale scopo ISDE Italia e Sardegna promuovono, con la partecipazione di Navdanya International, il 28 luglio alle h.18 il V° Workshop Nazionale e Internazionale sulla Salute Globale, presso il centro servizi del Nuraghe Losa presso Abbasanta con la presenza di Vandana Shiva. Invitano le Istituzioni locali, le comunità, le associazioni, i comitati e i cittadini alla partecipazione.

Sassari 16/7/2015


A questo link http://bit.ly/1ABNjRq troverete il manifesto “Terra Viva” che Vandana Shiva presenterà martedì prossimo ad Abbasanta.
“Possiamo scegliere un’altra strada che porti ad una nuova cittadinanza planetaria e a un nuovo patto con la Terra, basato su una reciproca attenzione e rispetto, sul prendere e restituire, su un’equa condivisione delle ricchezze del mondo tra tutte le specie viventi. Questa via comincia cambiando il modo di trattare il suolo”.


Articolo correlato

24072b14661f9aba5ee05d9a3f2fe20c_w510

Vandana Shiva, l’ambientalista indiana in Sardegna per il workshop di ISDE sulla Salute Globale


Webpage with more details: http://www.navdanyainternational.it/index.php/news/208-vandana-shiva-al-v-workshop-nazionale-sulla-salute-globale-su-sardegna-terra-viva-sardigna-terra-bia
Facebook Event: https://www.facebook.com/events/912199198835771/
More info: http://www.isde.it/vandana-shiva-lambientalista-indiana-in-sardegna-per-il-workshop-di-isde-sulla-salute-globale/#more-10909

Organiser Name: Associazione Medici per l’Ambiente – ISDE Italia / ISDE Sardegna
Organiser email: isde[@]ats.it
Organiser Website: http://www.isde.it/
Organiser Facebook Page: https://www.facebook.com/pages/Sardigna-Terra-bia/433820360130511

Location:

Loading Map....